Perché Amazon rompe le scatole

Come si fa a generare valore in tutte le fasi della relazione con i riduttori di difficoltà che stavamo aspettando

Amazon mi ha proprio rotto le scatole!

Il re del commercio on line (e non solo) ne inventa una più del diavolo, ma stavolta l’ha fatta grossa.

Ho comprato 4 pacchi di asciugamani di carta per l’ufficio.

Quando sono arrivati non ho davvero fatto caso agli imballi: perfetti come sempre, con il loro nastro nero personalizzato per facilitare l’apertura, ancora una volta Amazon aveva superato le attese consegnando un giorno prima del previsto.

Mentre gli asciugamani andavano al loro posto già pensavo alla noia di dover ripiegare le scatole per poterle portare via.
E mentre ci pensavo dicevo, tra me e me: “Certo che se le scatole fossero diverse, una più piccola dell’altra, si potrebbero infilare in stile matriosca e tutto sarebbe più facile!”

Tanto per togliermi la curiosità provo a infilarle e, azzeccando per puro caso la sequenza, entrano docilmente una dentro l’altra.

Il diavolo stavolta ha fatto le pentole, ma anche i coperchi!

Le aziende “normali” si ingegnano per inventare prodotti e servizi che, lo dice la parola stessa “servano” a qualcosa e per questo siano remunerati.

Le aziende speciali come Amazon immaginano quello che dobbiamo fare dopo che abbiamo cercato, trovato, confrontato, scelto, acquistato e ricevuto il prodotto.

La soddisfazione del cliente in tutte le fasi della relazione è l’obiettivo che le aziende si devono dare, perché il cliente ci paga e si ricorda di noi anche per il tempo che gli chiediamo di spendere a realizzare attività di cui farebbe volentieri a meno.

Le scatole perfettamente impilabili sono un riduttore di difficoltà prezioso soprattutto per chi (utente business) lavora in uno spazio che è destinato all’utilizzo da parte di più persone e non può essere ingombro di imballi.

4 scatole che prendono il posto di una sola sono un bel vantaggio.

Scoprire dove i nostri clienti potrebbero rammentarsi di noi, magari perché li costringiamo a realizzare un’attività fastidiosa, è ciò che ha permesso a Blockbuster di inventare la buca dove abbiamo potuto riportare la videocassetta prima e i dvd poi.

Almeno fino a quando non è arrivata Netflix a far loro presente che anche uscire di casa per scegliere un film non è in cima ai desideri dei consumatori…

Come dice Jeff Bezos, che di pentole se ne intende “Lasciate che i concorrenti guardino a quello che facciamo, mentre noi siamo impegnati a guardare quello che fa il cliente”.

Consulta il nostro calendario dei corsi. per scoprire se abbiamo in programma qualcosa che fa al caso tuo, oppure valuta il percorso che ha portato aziende come Cap Viaggi, Garofoli SpA e Mengoni & Nassini a scoprire qual è il valore che il loro cliente stava aspettando.

Chiedi una demo on line del percorso 4X4, studiato per chi vuole potenziare la sua proposta di valore al mercato studiando la relazione con il cliente.