fbpx

La gentilezza al comando

Nessuno è profeta gentile in patria

il detto che spiegherebbe quanto sia difficile farsi ascoltare da chi ci conosce da tempo pare confermato dalla nostra scarsa attenzione verso le persone a noi più vicine.

Almeno, è questo il risultato di un sondaggio informale che, nel mese di marzo 2021, abbiamo condotto sul tema della gentilezza.
gentilezza in aziendaAlla domanda “In quale ambito sei stato gentile l’ultima volta?”, la  maggior parte dei rispondenti ha dichiarato che è avvenuto al lavoro, mentre si sono posizionati nelle ultime posizioni, e con distacco notevole, familiari ed amici.

Sempre restando in area proverbi, lo speaker dell’evento Power Business del 24 marzo, Lorenzo Canuti, ha svelato che si, l’abito fa il monaco!
Anche se in maniera leggermente diversa dal senso comune del proverbio, visto che l’efficacia di un abbigliamento rappresentativo del ruolo si produce non solo nei confronti di chi ci osserva, ma anche verso chi ha l’attenzione (ad esempio durante una videochiamata) di abbigliarsi per intero e non solo nella parte a favore di schermo.

Perché “per imparare ad essere gentili” – ha spiegato Lorenzo – “non basta ricordarsi di salutare quando si entra in ufficio o prima di uscirne, ma bisogna sempre avere attenzione verso noi stessi”.

Quella cura di se che ci permette di riconoscere come comportamento gentile il rispetto nei confronti di un collega che, ad esempio, riterremo in grado di sostenere il nostro rifiuto di continuare a giustificare le sue dimenticanze.


Durante un’ora di chiacchierata condita da molte domande e curiosità da parte degli spettatori, abbiamo rifinito il nostro concetto di gentilezza, imparando a distinguerla dai modi garbati che, soprattutto per aziende di maggiori dimensioni, sono spesso confusi con gentilezza che, in quelle più piccole, è sinonimo di appartenenza.

Nei minuti trascorsi con noi, Lorenzo Canuti ha presentato uno strumento pratico che potrebbe aiutarci a migliorare la gentilezza dei nostri comportamenti: il conto corrente della gentilezza.

Versamenti e prelievi chiaramente definiti sono in grado di mostrarci (ed eventualmente condividere) quanto del tempo che trascorriamo con gli altri sia davvero gentile.


Con una raccomandazione che vale oro: i versamenti di un mese di gentilezza potrebbero essere azzerati da un solo prelievo improprio.

Siamo tutti avvisati dunque.

Se vuoi rivedere il webinar trovi il video qui sotto, come sempre pubblicato all’interno del canale youtube della Power Business School.

Se vuoi ricevere gratis via mail tutte le slides e due documenti che Lorenzo ha preparato sul tema, compila il form qui sotto.