processo delega

08 Gen 2018
Se i tuoi dipendenti non ti soddisfano, forse devi cambiare tu

“I miei dipendenti non si impegnano a dovere!”

È molto facile sentir pronunciare questa frase in ambienti aziendali. Ma se i dipendenti non danno il massimo, vuol dire che esiste qualche problema di fondo, molto probabilmente legato alla comunicazione o ad una corretta gestione del personale.
È vero, esistono dipendenti più bravi e meno bravi, idonei o non idonei a sbrigare un determinato compito, ma molto spesso a fare la differenza sono le motivazioni e soprattutto il rapporto degli stessi con i “piani alti”.
Ma allora come risolvere il problema ed ottenere il massimo impegno dai propri assunti?

Gli errori più comuni dell’azienda

La comunicazione fra i vari reparti di un’azienda è un fattore fondamentale per l’ottenimento di buoni risultati. Ed un buona comunicazione si regge su alcuni assunti importanti, primo fra tutti la necessità di definire obiettivi chiari e precisi.

  • Cosa si aspetta l’azienda da ogni singolo dipendente?
  • Quali sono i risultati condivisi?

Dare una risposta univoca e dettagliata a questi quesiti è il primo fondamentale passo da compiere: la mancanza di chiarezza può creare parecchi danni.
L’altro errore comune è l’incapacità di delegare: chi delega un compito senza indicare bene gli obiettivi, spesso ottiene come risultato un lavoro incompleto o inesatto.
La delega in azienda è un passaggio molto complesso ma al tempo stesso indispensabile.
La delega assolve funzioni importantissime: ad esempio, sia il delegato che il delegante possono crescere in professionalità.

Il manager o imprenditore che delega parte del suo lavoro può così liberarsi dei compiti che per i quali il suo contributo non porta valore aggiunto, e concentrarsi sulle questioni più importanti. Il dipendente, dall’altra parte, ha modo di confrontarsi con nuove mansioni, imparare e, nel tempo, crescere.
Purtroppo, non tutti sono in grado di attuare la delega in maniera soddisfacente.

La delega in azienda: un processo fondamentale

Delegare vuol dire impartire compiti precisi e dettagliati ai propri collaboratori, in modo da poter ottenere le risposte che ci si attendeva. La vera delega si concentra però sui risultati: a livello di procedure pratiche, invece, meglio lasciare un po’ di libertà al proprio collaboratore (dopo averlo adeguatamente istruito, ovviamente).
Potersi fidare dei propri dipendenti e fare affidamento sulla qualità del loro lavoro è fondamentale nell’ottica dell’ottimizzazione dei tempi e delle risorse.
Tuttavia, spesso si finisce per cadere in uno di questi errori:

  • L’incapacità di definire e comunicare obiettivi chiari. Cosa ci si aspetta come risultati aziendali in generale e cosa da ciascun dipendente, nel dettaglio?
  • Il non mettere a disposizione del delegato gli strumenti per lavorare bene!
  • La reticenza a fidarsi del delegato, lasciandogli libertà di portare a termine il compito nel modo che ritiene migliore. Se viene esercitato un controllo troppo stretto, si finisce per vanificare di fatto il vantaggio in termini di tempo che la delega dovrebbe comportare e, per di più, si demotiva il collaboratore.
  • Il controllo sulle azioni, e non sui risultati: come, ad esempio, controllare che il dipendente abbia passato tot tempo alla scrivania o che abbia seguito certi passaggi nel lavoro, anziché valutare in modo oggettivo il risultato finale.

Affidarsi ad un consulente esperto

Grazie all’esperienza maturata e alle competenze acquisite in materia di gestione del personale e riorganizzazione dei processi aziendali, l’agenzia di consulenza B&P è in grado di riportare razionalità e chiarezza all’interno delle strategie e dell’organizzazione interna dell’azienda. In questo processo di riorganizzazione, insegnare il metodo per delegare correttamente è essenziale. È un argomento che trattiamo sempre in modo approfondito sia durante i nostri corsi di formazione sia durante il lavoro con le aziende.

Un’impresa che fa affidamento su un sistema organizzativo migliore (più chiaro, dotato di una comunicazione efficace, organizzato secondo rapporti di delega e definizione dei ruoli più efficienti) può finalmente ottenere quanto desiderato, a partire dal maggiore impegno profuso dai propri dipendenti.
Non solo: quando l’organizzazione aziendale è curata nel dettaglio e risulta perfettamente impostata, sarà più facile organizzare un sistema efficiente di controlli e stabilire precisi parametri al fine di verificare il rendimento dei propri dipendenti.

Brogi e Pittalis società di consulenza con sede a Firenze, è pronta ad offrirti tutte le risposte di cui hai bisogno.

Puoi verificare i risultati che abbiamo raggiunto con i nostri clienti sulla pagina relativa alla Case History.

Luigi Pittalis
[email protected]

Laureato in Economia e Commercio nel 1992, dopo una breve esperienza in ambito pubblicitario si dedica alla consulenza aziendale in ambito gestionale e organizzativo. Nel 2004 fonda la Brogi & Pittalis. Ha progettato e condotto oltre 80 corsi su strategia e gestione d'impresa.