Addormentarsi alla guida

20 Apr 2018
Addormentarsi alla guida

Se hai assistito ad uno dei seminari della B&P, sai già che Elon Musk è uno dei miei soggetti preferiti.

Quasi ogni giorno il fondatore di Paypal e Tesla è protagonista di lanci clamorosi sui siti di notizie di tutto il mondo.

E’ di questi giorni la notizia che il mio beniamino, dopo aver promesso che entro un paio d’anni potremo dormire alla guida in tutta tranquillità, ha deciso nel frattempo di dormire lui stesso nella fabbrica delle auto che, forse non proprio domani, sostituiranno i nostri inquinanti motori a combustione fossile.

Il motivo di questa sua scelta è che, contrariamente a quanto promesso ai 400.000 clienti che hanno prenotato la Model 3S, il modernissimo stabilimento produttivo da cui dovrebbero uscire non riesce a fare delle buone saldature…

Dopo aver chiaramente identificato che cosa i consumatori desideravano (una bella auto elettrica con postazioni di ricarica dappertutto) ed essersi fatto dare in anticipo i soldi per dimostrare ad altri investitori che il business aveva un forte potenziale (ricavi > costi),  Elon Musk è incappato nel terzo motivo di fallimento delle aziende: non è in grado di realizzare il prodotto!

 

Un dettaglio di non poco conto che rischia di mandare gambe all’aria una scommessa sulla quale hanno puntato in molti, arrivando a far superare a Tesla la capitalizzazione di Ford e GM.

Siamo nella dimensione dell’efficienza, il lato sinistro del Modello di Business che, per essere davvero forte, deve dare risposte positive in tutte le sue sezioni.

Un modo per assicurare questo risultato è sgomberare il campo da tutte quelle attività che non sono davvero utili alla costruzione di valore per il cliente.

In altri termini scovare ed eliminare tutti gli sprechi che si annidano nei processi aziendali. In tutti i processi, compresi quelli degli uffici.

Si calcola che non più del 35% delle attività in azienda siano a valore: capire come fare a riconoscerle ed eliminare tutte le altre è il primo segreto per assicurare alla tua organizzazione di essere davvero focalizzata su ciò che è importante.

Per esempio: assicurare il rispetto del piano di produzione dell’auto che ci porterà ovunque mentre noi ci appisoliamo!

Se vuoi scoprire in che modo aiutiamo le aziende a progettare modelli di business che rispettano i tre parametri fondamentali di successo, chiedi di essere contattato.

Luigi Pittalis
[email protected]

Laureato in Economia e Commercio nel 1992, dopo una breve esperienza in ambito pubblicitario si dedica alla consulenza aziendale in ambito gestionale e organizzativo. Nel 2004 fonda la Brogi & Pittalis. Ha progettato e condotto oltre 80 corsi su strategia e gestione d'impresa.